Loader

Filetti di sardine con cipolle

2012-11-19
  • Porzioni: 4
  • Tempo di preparazione: 45m
  • Tempo di cottura: 30m
  • Pronto in: 1:15 h
Voto medio dei membri

forkforkforkforkfork (5 / 5)

5 5 3
Valuta questa ricetta

fork fork fork fork fork

3 La gente ha valutato questa ricetta

Ricette correlate:
  • Scampi alla busara

    Scampi alla busara

  • polpo con patate

    Insalata di polpo con patate

  • Salmone alla piastra

    Salmone alla piastra

  • Spaghetti con gamberetti, pomodorini e prezzemolo

    Spaghetti con gamberetti, pomodorini e prezzemolo

  • Nasello in padella

    Nasello in padella

Le sardine sono dei pesci azzurri ricche di fosforo con prezzi accessibili a tutti, sono noiose da pulire ma si prestano a svariate preparazioni grazie al gusto della loro carne.

Ingredienti

  • 600 grammi di sardine
  • 100 grammi di farina
  • 3 cipolle
  • 60 grammi di uvetta sultanina
  • 60 grammi di pinoli
  • olio di semi per friggere
  • mezzo bicchiere di olio extra vergine di oliva
  • 200 ml. di aceto di vino bianco
  • sale

Metodo

Passo 1

Lavare le sardine sotto l'acqua corrente, squamare, privarle della testa ed inciderle sulla parte ventrale, apritele e privatele delle lische, passatele poi di nuovo sotto l'acqua per pulirle accuratamente. Asciugarle con uno strofinaccio e passarle una alla volta da entrambi i lati nella farina, in modo che aderisca su tutta la superficie.

Passo 2

In una padella fate scaldare abbondante olio di semi e quando sarà pronto friggetevi le sardine, scolatele su fogli di carta assorbente. Lavare l'uva sultanina e lasciatela riposare in un bicchiere colmo di acqua per una decina di minuti, nel frattempo si preparano le cipolle, tagliarle a fettine sottili e farle dorare nell'olio di oliva, quando saranno bionde sfumate con l'aceto di vino e fate bollire per qualche minuto.

Passo 3

Togliere l'uva sultanina dall'acqua e tenerla da parte momentaneamente, disponete le sardine sul piatto da portata, ricoprite con le cipolle, l'uvetta ed i pinoli, continuate a strati alternando gli ingredienti sino al loro esaurimento, coprite con un altro pò di aceto e lasciate marinare il tutto per almeno un giorno.

L’abbinamento ideale per questa tipologia di piatto è sicuramente un vino bianco, si può optare per un Elba Bianco dal sapore secco ed armonico con profumo accentuato ma delicato, oppure per un Soave, secco e leggermente amarognolo nel sapore ma fresco e delicato nel profumo.
Si può accompagnare questo piatto con dei cuori di carciofi tagliati a listarelle e passati qualche minuto in padella con una noce di burro ed uno spicchio di aglio intero, a fine cottura eliminate quest’ultimo e cospargete con una spolverata di prezzemolo tritato.
Tipo di ricetta: Tags: Ingredienti: , , , , ,