Cappelletti di merluzzo e pomodori

Merluzzo cappelletti e pomodori
Il merluzzo è un secondo ottimo sia se congelato sia se fresco ed i modi di preparazione sono veramente tanti e tutti molto saporiti. E’ una portata adatta sia a grandi che piccini specialmente se usate i filetti che sono privi di fastidiose spine.
Per preparare il merluzzo con cappelletti e pomodori, dovrete usare i filetti che potrete preparare da soli o in alternativa usare quelle confezioni surgelate altrettanto buone.

Ingredienti

  • 600 grammi di farina
  • 6 uova intere
  • sale quanto basta
  • 500 grammi di filetto di merluzzo
  • una carotina
  • uno scalogno
  • una manciata di prezzemolo
  • tre cucchiai di olio di oliva
  • una scatola di pelati a pezzettoni
  • tre o quattro gherigli di noce
  • 100 grammi di mascarpone
  • tre fettine di pan carrè privato della crosta

Preparazione

Step 1

Fate soffriggere in un tegame l'olio di oliva con lo scalogno tagliato finemente e la carotina ridotta a pezzetti piccolissimi. Fate imbiondire questi elementi ed aggiungete i pelati a pezzettoni. Salate e fate asciugare il sughetto. Adagiate nel tegame i filetti di merluzzo e fatli cuocere rigirandoli di tanto in tanto per circa dieci minuti a fuoco medio.

Step 2

Nel frattempo impastate la sfoglia unendo la farina e le uova intere e poi lasciate riposare la pasta in frigo per circa mezz'ora avvolta in una pellicola per alimenti. Mettete nel frullatore i filetti di merluzzo, i gherigli di noce, il mascarpone e le fettine di pan carrè private della crosta, i gherigli di noce e il prezzemolo. Frullate per bene questi ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo e simile ad una cremina.

Step 3

Stendete adesso una sfoglia aiutandovi con un matterello, dalla pasta che avevate precedentemente preparata ma in alternativa potete usare una di quelle macchine manuali. La sfoglia che non deve essere finissima ma neanche doppia, va adagiata su un piano infarinato. Da essa ricavate dei dischi rotondi o dei quadrati.

Step 4

Ponete in una tasca da pasticciere, il ripieno che avete frullato ed in ogni cerchio o quadrato, mettete un pizzico di composto poi richiudete a semicerchio, pigiando leggermente con le dita e avvolgendo il cappelletto attorno ad un dito, unite le estremità. Cuocete i cappelletti in acqua salata abbondante e appena salgono in superficie, scolateli e conditeli con una noce di burro per ogni piatto o cuoceteli in un buon brodo vegetale.

A questa portata, potete abbinare un vino bianco piemontese.