Tagliatelle con nero di seppia e gamberetti

2012-07-03
black pasta
Valutazione media utenti

(4.5 / 5)

4.5 5 4
Vota questa ricetta

4 persone hanno già votato

Condividi

Ingredienti

  • 250-300 gr di tagliatelle all'uovo
  • 2 seppie con le sacche di nero
  • 300 gr di gamberetti sgusciati
  • 8 gamberi interi
  • pomodorini pachino a piacere
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 spicchio d'aglio
  • prezzemolo q.b.
  • olio evo q.b
  • pepe q.b.
  • sale q.b.

Preparazione

Fase 1

Per prima cosa, mettere a bollire l'acqua, quindi pulire le seppie, avendo cura di tenere da parte le sacche con il nero, e i gamberi, conservando intera la corazza. Tagliare le seppie a striscioline. In una padella grande far soffriggere l'aglio nell'olio evo senza farlo bruciare, aggiungere quindi le seppie, salare e pepare, sfumare con metà del vino previsto per la ricetta.

Fase 2

Dopo pochi minuti, bucare le sacche del nero e introdurlo nella padella con le seppie, girare per bene fino a far uniformare il colore, coprire e lasciar cuocere per circa 20 minuti.

Fase 3

In un'altra padella far rosolare in un filo d'olio appena i gamberoni e aggiungere poi i gamberetti, andranno benissimo quelli già sgusciati surgelati. Salare e sfumare con l'altra metà del vino. Lasciar sfrigolare per pochissimi minuti.

Fase 4

Nel frattempo l'acqua sarà giunta a bollore, quindi salarla, aggiungere un goccio d'olio evo per non far attaccare la pasta in cottura e far cuocere le tagliatelle. Versare un mestolino di acqua di cottura nella padella con le seppie e col nero, scolare la pasta al dente senza asciugarla del tutto e saltarla in padella.

Fase 5

Quando avrà assorbito il colore, aggiungere i gamberetti. Prima di fare questa operazione mettete da parte i gamberoni che vi serviranno per la decorazione del piatto. Spolverizzare col prezzemolo tritato e saltare il tutto.

Fase 6

Servite le vostre tagliatelle con nero di seppia e gamberetti aggiungendo su ogni piatto due gamberoni e un pizzico di prezzemolo. Il vostro piatto risulterà bello, colorato ed invitante.

PIATTO DA ABBINARE: grigliata mista di pesce (spada, gamberoni e seppie) con salmoriglio siciliano.

VINO: Etna Bianco D.O.C. 2009, da degustare alla temperatura di circa 8°. Dalle caratteristiche minerali, ideale con crudi di pesce, molluschi, crostacei, grigliate, ma anche zuppe profumate di legumi che ben si legano alla persistenza di questo vino.