Polpette fritte di molluschi con fave e bietole

2013-01-16
Polpette fritte di molluschi con fave e bietole

Ingredienti

  • 500 grammi di calamari
  • 500 grammi di seppioline
  • 1 cipolla bionda
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 mazzetto di erbe aromatiche miste (il gusto è personale, andrà bene un mix di salvia, rosmarino, prezzemolo, timo)
  • 260 grammi di pane raffermo
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 uovo intero
  • sale
  • pepe
  • pangrattato per impanare
  • abbondante olio di semi per friggere

Preparazione

Step 1

Pulire le seppioline e i calamari, togliendo occhi e bocca e risciacquandoli abbondantemente sotto l'acqua corrente. Per risparmiare tempo, e' possibile chiedere al pescivendolo di pulire ed eviscerare i molluschi al posto nostro.

Step 2

Lavare ed asciugare le erbe aromatiche, sbucciare aglio e cipolla e passare nel tritacarne i calamari e le seppie insieme a tutti i sapori. Togliere la crosta al pane, tagliarlo a pezzi, bagnarlo con il vino e lasciarlo ammollare.

Step 3

In una ciotola capiente mescolare il trito di molluschi ed aromi, il pane ammollato, l'uovo e impastare tutti gli ingredienti con le mani; regolare di sale e pepe, secondo i gusti. Se l'impasto dovesse risultare troppo morbido, aggiungere un cucchiaio di pangrattato.

Step 4

A questo punto prelevare l'impasto con le mani inumidite e formare le polpette della grandezza desiderata, appiattirle leggermente e farle rotolare nel pangrattato, fino ad impanarle completamente. Friggere le polpette per alcuni minuti nel l'olio bollente ed asciugarle su un foglio di carta assorbente.

Queste deliziose polpette, che possono essere presentate come sfizioso antipasto o come secondo, ideali anche per un buffet, possono essere servite sia calde che fredde, abbinate ad una fresca insalata di verdure crude e ad un vino bianco profumato e mediamente corposo, come un Sauvignon o un Gewurztraminer, capaci di esaltare il piatto senza mascherarne i sapori.
  • Persone : 4
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :