Code di aragosta bardate con pancetta

2012-10-17
Code di aragosta bardate con pancetta
L’aragosta, così come il caviale, il foie gras e i tartufi, è uno dei cibi che, almeno per noi italiani, è simbolo di bontà inarrivabile. Comunque, anche per i non milionari, uno strappo alla regola si può fare, concedendoci, qualche volta l’anno, il piacere di gustare il prezioso crostaceo…
La ricetta che vado a presentare è caratterizzata da un abbinamento che può sembrare azzardato ma che lascia sempre molto piacevolmente sorpresi. Le “Code di aragosta bardate con pancetta” saranno sicuramente apprezzate da tutti, almeno coloro i quali non disdegnano ne’ l’aragosta ne’ la pancetta.

Ingredienti

  • 4 aragoste
  • 12 fette di pancetta tesa tagliata piuttosto finemente
  • burro
  • pepe
  • sale

Preparazione

Step 1

Supponendo, per semplicità, l'aragosta già passata a miglior vita (ma da pochissimo tempo, mi raccomando) iniziate a tagliare il carapace dal di sotto con una robusta forbice facendo attenzione di non danneggiare la carne della coda.

Step 2

Una volta ottenute le due code (eliminando anche la testa) salatele (poco) e pepatele. Avvolgete la coda con le fettine di pancetta tesa, arrotolandole lungo il corpo. Se le fettine di pancetta sono molto strette, ne occorrerà qualcuna in più. Alla fine le code dovranno essere ricoperte di uno strato di pancetta.

Step 3

Passate il burro su una padella antiaderente in modo da lasciarne uno straterello. Scaldate la padella a fuoco vivace e aggiungete le code di aragosta "bardate" dalle fette di pancetta.

Step 4

La cottura durerà circa 10 minuti e sarà completata quando la pancetta assumerà una consistenza un po' croccante (ma senza bruciare). Dalla parte più grande della coda, si controllerà che anche l'aragosta sia cotta a puntino, eventualmente proseguendo di qualche minuto la cottura a fuoco basso. A questo punto potrete adagiare le code bardate di pancetta sui piatti individuali.

Abbinamenti
La coda di aragosta fatta in questo modo si abbina bene a una purea di patate o, come alcuni grandi chef ci hanno insegnato negli ultimi anni, a una passatina di ceci profumata al rosmarino.
Il vino adatto per qesto piatto può essere un un Pigato ligure o un raffinato “Cinqueterre”.

Ricetta: Tags: Ingredienti: , , , ,
  • Persone : 4
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :