Tonno surgelato

tonno surgelato

Tonno surgelato

Acquistare il tonno surgelato è la soluzione migliore per essere sicuri di portare in tavola un prodotto sicuro e di qualità privo del batterio anisakis. Il prodotto surgelato è facile da reperire, si trova infatti nei banco surgelati di tutti i migliori supermercati ad un ottimo rapporto qualità prezzo. Prima di acquistarlo, è importante controllare sempre l’origine del prodotto ed il luogo in cui è stato lavorato, per assicurarsi di acquistare pesce pescato nei mari italiani o verificare l’area dove è stato pescato attraverso il codice obbligatorio presente sulla confezione in modo da essere sicuri che sia di origine controllata; sarà semplice verificare il numero di lotto di produzione e il numero del decreto che assicura che il prodotto sia conforme alla normativa vigente in materia. Acquistare il pesce surgelato, permette di poterlo usare nelle ricette per un risultato ricco di gusto e sapore, certo non all’altezza del pesce fresco, ma può essere conservato a lungo per venire poi utilizzato quando necessario.

Subito dopo averlo acquistato, se il tragitto dal supermercato a casa è superiore ai 40 minuti, è fondamentale utilizzare una borsa frigo per trasportarlo, per evitare che vengano alterate e compromesse le caratteristiche del prodotto. Il tonno surgelato deve essere conservato in congelatore ad una temperatura costante di circa -16 gradi.

Preparazione tonno surgelato

Per un ottimo risultato in cucina la fase di scongelamento è molto importante, perché se effettuata nel modo sbagliato, ne vengono compromesse sia le capacità nutritive del prodotto che la consistenza stessa. Il tonno surgelato dovrebbe essere scongelato in modo differente, in base alla forma in cui è congelato. Se il tonno è sotto forma di tranci o dadini, per una cottura migliore è preferibile utilizzarlo direttamente congelato, di modo che perda meno acqua in cottura e si mantenga compatto. In tutti gli altri casi è bene prima scongelarlo prestando molta attenzione alle modalità. Il pesce surgelato non dovrebbe mai essere scongelato a temperatura ambiente perché ne sarebbe compromesso l’igiene, inoltre non il pesce non si scongelerebbe in modo uniforme compromettendo il risultato della ricetta, l’aspetto esterno sarebbe infatti poco appetibile.

Per scongelare correttamente il tonno surgelato è fondamentale tirarlo fuori dal freezer 12 ore prima di utilizzarlo, lasciandolo scongelare in frigorifero ad una temperatura costante di 3-4 gradi. Per chi ha poco tempo, è possibile utilizzare l’apposita modalità di scongelamento del forno a microonde, senza compromettere così le caratteristiche visive e nutritive tipiche del pesce. Assolutamente sconsigliato l’utilizzo di acqua calda per scongelare il pesce, ne compromette le caratteristiche principali, sia per quando riguarda l’uniformità dello scongelamento se si tratta di pesci di grandi dimensioni sia perché compromette l’apporto nutritivo dello stesso.

Generalmente il pesce surgelato è già pulito, perciò può essere utilizzato subito senza particolari problemi, nel caso in cui debba essere lavorato, è bene lasciarlo scongelare completamente e poi rimuovere dapprima la testa e poi le spine centrali, sarà così pronto per essere cucinato.

Tonno surgelato ricette

Le ricette per preparare il tonno surgelato sono moltissime, si tratta infatti di un alimento consigliato nelle diete grazie all’apporto elevato di sostanze nutritive quali proteine e acidi grassi Omega 3 e Omega 6. Il tonno surgelato si abbina alla perfezione con le verdure di stagione e si presta a numerose cotture, in pochi minuti è possibile preparare piatti originali e saporiti con un apporto limitato di calorie. Per un risultato semplice ma gustoso è preferibile acquistare il tonno in tranci e farlo scongelare in frigorifero per 3-4 ore prima di utilizzarlo.

Tonno surgelato al forno

Il tonno è un alimento privo di grassi e ricco di proteine, perfetto per una dieta sana ed equilibrata, la cottura in forno inoltre ne esalta il gusto mantenendo le caratteristiche nutritive. Per cucinare il tonno surgelato al forno per due persone, sono sufficienti due filetti di circa 300 grammi, aglio, origano, prezzemolo, 5-6 pomodori datterini e mezzo bicchiere di vino bianco.
La preparazione è semplicissima, basta ungere la teglia con un filo d’olio e posizionare i due tranci di tonno scongelati precedentemente in frigo, insaporirli con l’olio, l’origano, l’aglio e i datterini e cuocere per 15 minuti a 180 gradi. Controllare sempre la cottura perché il tonno troppo cotto tende ad indurirsi. Servire appena sfornato irrorando i tranci con il sughetto dei pomodorini.

Tonno surgelato in padella

La cottura in padella del tonno surgelato è una delle più saporite, perché permette di esaltarne le carni senza aggiungere grassi in eccesso. Tra le varie ricette, quella più gustosa prevede di utilizzare i tranci precedentemente decongelati; bagnarli sotto l’acqua corrente e infarinarli con farina 00. Preparare un trito di rosmarino, prezzemolo e aglio con olio extra vergine d’oliva in una padella con fondo antiaderente e alzare la fiamma aggiungendo i tranci di tonno. La cottura deve durare circa 8 minuti, di modo che l’interno dei tranci rimanga rosato e la carne morbidissima. Girarli a metà cottura per far sì che si croccantizzino da entrambe le parti e sfumare con del vino bianco per insaporire. Il risultato finale sarà squisito e di grande effetto il contrasto con l’esterno del trancio scuro e l’interno rosato.

Trancio di tonno surgelato alla piastra

Il tonno alla piastra è un secondo leggero e molto saporito, piatto ideale per chi ha poco tempo per cucinare ma non vuole privarsi del gusto. I filetti, possono essere accompagnati con un insalata mista di rucola e pomodorini oppure finocchi conditi con arance per un risultato dal gusto particolare. Mettere la piastra sulla fiamma alta, quando sarà ben calda è possibile procedere alla cottura dei tranci, girandoli dopo pochi minuti così da renderli croccanti da ambo i lati. Abbassare la fiamma e quando la piastra sarà meno calda rimettere i tranci, così da cuocerli in modo uniforme anche all’interno, girando di tanto in tanto. Dopo pochi minuti i pesce sarà pronto, servire su un letto di insalata condito con un filo d’olio e sale e pepe a piacere.

Tartare di tonno surgelato

La tartare di tonno è un piatto eccezionale, dal sapore delicato e fresco perfetto per delle cene estive. La preparazione richiede diversi step ma il risultato finale sarà d’effetto.
Per prima cosa bisogna scongelare il pesce in frigo e tagliare la polpa (400 gr) a dadini molto piccoli prestando molta attenzione. Mettere i dadini in una ciotola e condire con erba cipollina, olio extra vergine d’oliva, menta fresca e scorza d’arancia, per un risultato ottimale grattugiare finemente solo la parte arancione. Preparare un contorno con pomodorini conditi con olio extra vergine d’oliva. Prima di servire completare la tartare aggiungendo alla polpa di tonno il succo di un arancia e sale e pepe a piacere. Disporre sul piatto all’interno di un coppapasta e lasciare altri 5 minuti in frigo perché mantenga la forma.