Come cucinare pesce al vapore con il Bimby

Oggi giorno tutti conoscono il Bimby, l’unico robot da cucina in grado di grattugiare, tritare, macinare, polverizzare, emulsionare, montare, mantecare, impastare e soprattutto cuocere; il tutto in un unico boccale e con un risparmio di tempo, soldi e fatica non indifferente.
Grazie al Varoma, uno degli accessori Bimby più richiesti ed utilizzati, è possibile anche cucinare a vapore in modo assolutamente sano e leggero. Con il Bimby ed il Varoma, preparare il pesce al vapore è veramente semplicissimo: basta disporre il pesce, dopo averlo ben pulito e sciacquato, nell’apposito recipiente e sistemare le verdure fresche nel vassoio abbinato; dopodichè va tutto posizionato sopra il coperchio del boccale.
Al tempo stesso, si possono cucinare anche del riso o delle patate nel cestello, in modo da poter preparare un pranzo completo e salutare in soli 30 minuti. L’acqua viene scaldata nel boccale ed il vapore viene incanalato nel Varoma, nulla può bruciare perchè gli ingredienti vengono cotti a una temperatura costante. La cottura a vapore, infine, consente di mantenere intatti i valori nutritivi essenziali, insieme a tutte le proprietà organolettiche degli alimenti, senza alcuna aggiunta di grassi e condimenti vari.
Molto gustoso e sempice da preparare è un piatto tipico della tradizione mediterranea: pesce spada con pomodorini, olive e capperi.
Ecco gli ingredienti per la preparazione di quattro porzioni: quattro fette di pesce spada, peperoncino, prezzemolo, due spicchi di aglio, un cucchiaio di capperi dissalati, olio extra vergine d’oliva, duecento grammi di pomodorini,cento grammi di olive nere e sale. Il procedimento da seguire è semplicissimo, in tre mosse il vostro piatto sarà pronto; per prima cosa, inserire nel boccale il peperoncino e gli spicchi d’aglio ai quali vanno dati due colpi di Turbo. A questo punto vanno attivate le Lame alla velocità 5 ed aggiunti, nel seguente ordine, il prezzemolo, le olive ed i pomodorini pelati, una volta ottenuto il composto disattivare le lame e metterlo da parte. Dopo aver disposto le fette di pesce spada nel Varoma e nell’apposito vassoio, quest’ultime vanno cosparse con il condimento precedentemente preparato. Riempire il boccale con cinquecento grammi d’acqua, chiudere e cuocere per venti minuti con la temeperatura del Varoma ad uno. Una volta pronto, disporre il pesce spada sui piatti e decorare con prezzemolo fresco ed olio. In meno di trenta minuti, così, potrete gustare un piatto semplice ma dal sapore ricco e saporito come solo i piatti della tradizione italiana sanno essere.