Come cucinare vongole surgelate

Come cucinare vongole surgelate

Come cucinare vongole surgelate

Le vongole sono molto utilizzate in cucina, spesso ci si ritrova ad usare quelle congelate, soprattutto quelle che sono già sgusciate e quindi le più veloci da preparare. Ma bisogna anche dire che sul mercato ci sono diversi tipi e sono anche preparate diversamente. Alcune sono sgusciate e crude, altre invece sgusciate e precotte, poi ci sono anche le vongole con i gusci, oltre che le varie specie ( veraci, lupino, longone, vongola del Pacifico ed altre). In ogni caso, sono facili da cucinare, ad esempio, anche se crude, la vongola in generale non impiega molto per cuocere. Qualsiasi sia la marca, le vongole surgelate, sono ideali per la preparazione di paste, risotti e zuppe ma non solo, la versatilità di questo prodotto infatti, è tale di permettervi di utilizzarle in moltissimi modi.

Consigli su come cucinare vongole surgelate.

Come prima cosa scegliere la ricetta da voler preparare e munirsi di tutti gli altri ingredienti necessari e poi scegliere il tipo di vongole surgelate da prendere. Per cucinare le vongole surgelate bisogna farle scongelare prima, non condire subito, ma aspettare che siano prima ben scongelate, sciacquarle bene e metterle in padella con dell’acqua, non tanta, tipo 200 ml di acqua, per una normale confezione da 250/300 grammi. Lasciare che l’acqua arrivi ad ebollizione e lasciare cucinare per 5-10 minuti, in questo modo l’acqua inizia a prendere il gusto delle vongole, dopodiché possiamo aggiungere il resto del condimento, in base alla ricetta che si vuole preparare. Alcune marche di surgelati, vendono dei preparati che includono anche il liquido naturale delle vongole, in modo da presentare il prodotto quanto più naturale possibile e per far sì che abbia un sapore intenso. In questo caso, non bisogna risciacquarle, ma mettere in padella le vongole congelate nel loro liquido congelato, il tutto a fuoco lento, e una volta che si scioglie, inizia a cuocere, si condisce in base alla ricetta da dover eseguire. Quando le vongole sono con il guscio si procede diversamente. Anzitutto bisogna farle scongelare bene, è necessario affinché si aprano poi durante la cottura. Le si mette a bagno in acqua, per almeno un paio di ore, in acqua e sale, precisamente. Cambiare due volte l’acqua in modo di dare una buona risciacquata, dopodiché le si mettono in padella e si coprono con coperchio della pentola e si lasciano aprire bene. Ogni tanto scuotere la padella per dare modo di aprirsi, spostarsi e capire se qualcuna delle vongole non si è aperta. Nel caso ci siano delle vongole non aperte, capita spesso, anche per quelle fresche, toglierle e verificare se sono buone. Nel caso si possono consumare, riporle di nuovo insieme alle altre, caso contrario bisogna buttarle via. Una volta che le vongole sono ben aperte, lasciarle cuocere per il tempo necessario, per poi condirle a piacere, secondo la ricetta scelta.

Ricette come cucinare vongole surgelate.

Per quanto riguarda i piatti da poter cucinare con le vongole surgelate, sono davvero tanti, anzi c’è addirittura l’imbarazzo della scelta. Ecco un breve elenco di idee, così da poter sbizzarrirsi in cucina, soprattutto idee diverse da quelle classiche, conosciute e mangiate già numerose volte. Tutti hanno mangiato le classiche linguine o spaghetti con vongole, ma è sempre una buona idea cambiare e assaggiare novità. Alcuni primi piatti da preparate sono: Mezze maniche con vongole e asparagi, Maltagliati alle vongole e ceci, Risotto con le vongole in bianco, Spaghetti con vongole, cozze e di ricci di mare.
.Altre preparazioni possono essere: Fagioli e vongole, Pepata di mare di cozze e vongole, Insalata alla marinara con gamberi e vongole

Per vedere tutte le nostre ricette con le vongole clicca qui