Come cucinare orate surgelate

2016-02-16
Come cucinare orate surgelate

Come cucinare orate surgelate

Tra i pesci più pregiati e apprezzati della cucina italiana, si ritrova certamente l’orata, appartenente alla famiglia degli Sparidi e ampiamente diffuso nei mari del Mediterraneo.
Il nome, sembra provenire dalla caratteristica linea dorata che questo pesce si ritrova in mezzo agli occhi, divenuta, nel tempo, il suo segno di riconoscimento.

Come cucinare orate surgelate: scongelamento e pulizia del prodotto

L’orata si può ritrovare in commercio sia fresca che surgelata, sia d’allevamento che cresciuta in mare aperto. Anche quando congelata, tuttavia, mantiene intatte tutte le sue virtù: una carne tenera e saporita, numerose proprietà nutrizionali e una evidente facilità di cottura. Molte persone, infatti, si chiedono come cucinare orate surgelate, senza sapere che, in realtà, è più semplice di quel che si pensi e molto simile ai procedimenti che si mettono in atto con il pesce fresco.
Il primo suggerimento per chi vuole imparare come cucinare orate surgelate è quello di iniziare con il processo di scongelamento, lasciando il pesce su un vassoio per qualche ora, fuori dal freezer. Una volta che appare morbido e privo di residui di ghiaccio si può procedere alla sua pulitura, eliminando le interiora e le pinne. Una volta pronte le orate possono essere fatte in tantissimi modi, alcuni più leggeri, altri più sfiziosi. Vediamo dunque quali sono le ricette più famose su come cucinare orate surgelate.

Al cartoccio, sotto sale con patate o alla mediterranea.

Pesce popolare nelle aree mediterranee, l’orata non sfugge ai principi di una cucina sana, semplice, con pochi ma gustosi ingredienti. Uno dei modi più popolari con cui si è soliti presentarla a tavola è al cartoccio. Il cartoccio è un metodo di cottura al forno che prevede la copertura integrale del pesce, solitamente con dei fogli di alluminio ben chiusi, per circa 50 minuti o massimo un’ora. Un condimento di aglio, sale, rosmarino, prezzemolo e patate, lo renderà morbido e gustoso: durante la cottura, infatti, i sapori aggiunti verranno assorbiti dalla carne, conferendole un gusto inconfondibile. Molto apprezzata anche l’orata surgelata sotto sale, da poggiarsi in uno strato di sale sistemato nella teglia e cospargersi con altrettanto sale nella parte superiore. Grazie alla formazione di una crosta, il pesce rimarrà morbido e profumato, senza tuttavia esser stato salato eccessivamente. Per chi desiderasse un accompagnamento si consiglia di fare a parte una teglia di patate con aglio e prezzemolo, poiché si sposano particolarmente bene con i sapori del pesce rilasciati attraverso questa cottura.

Come cucinare orate surgelate: un tocco gourmet

Per chi volesse sperimentare e portare in tavola una versione raffinata ed elaborata dell’orata, suggeriamo di ricavarne dei filetti durante la fase di pulizia. Una volta ottenuta la polpa più pregiata del pesce, dunque, la si può impanare con del sesamo, del prezzemolo e del pangrattato, che formeranno una panatura croccante e sfiziosa. Bisogna, infine, rosolare i filetti in padella e servirli su un letto di verdure preparato precedentemente. Per i più esigenti, questo piatto può essere accostato a dei crostini di pane.

Per altre ricette con l’orata clicca Qui

Tags: ,
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :