Come cucinare le occhiate

2016-10-05
Come cucinare le occhiate

Come cucinare le occhiate

L’occhiata è un pesce azzurro molto diffuso nelle acque del Mediterraneo e dell’Oceano Atlantico Orientale. Si caratterizza per la tipica macchia scura sul peduncolo della coda e per gli occhi molto grandi. E’ ricca di sali minerali, in particolare calcio e fosforo e vanta una discreta quantità di proteine. Dalle carni pregiate, delicate e magre, viene commercializzata tutto l’anno a prezzi peraltro molto economici. Come cucinare le occhiate? I metodi di cottura sono svariati e tutti garantiscono un risultato eccellente. Rende particolarmente alla brace, ma anche al cartoccio, in padella e al forno.

Le pratiche basilari, come cucinare le occhiate oppure conservarle, vanno eseguite con molta rapidità. Subito dopo l’acquisto, i pesci vanno eviscerati e lavati sotto l’acqua corrente. Vanno cucinati oppure conservati in frigo o in freezer per 1 o al massimo 2 giorni. Le carni sono molto delicate e ricordano il sapore delle orate. A differenza di queste ultime, sono pesci molto spinosi, pertanto, gli esemplari più grandi sono ideali per preparazioni al forno, al sale oppure al cartoccio; mentre i più piccoli vanno sfruttati per saporite zuppe o come condimenti per la pasta. Solitamente, nei pesci più grandi la polpa centrale rimane poco cotta, rendendo le occhiate poco appetibili. Per ovviare al problema, incidere il pesce su un lato già squamato ed eviscerato. Con un coltello ben affilato realizzare 3 tagli paralleli e 3 perpendicolari ai precedenti. Girare e ripetere la stessa operazione anche dall’altro lato. Questo accorgimento, utilizzato dai grandi professionisti, gioverà per cuocere perfettamente la polpa all’interno ed insaporire le carni. A tale scopo, per qualsiasi preparazione e metodo di cottura, arricchire le occhiate con le erbe aromatiche come salvia, rosmarino, prezzemolo, timo, maggiorana oppure foglie di alloro.

Ogni preparazione esalta il sapore delicato del pesce, producendo una festa per il palato. Le occhiate sono ideali per primi piatti come zuppe di pesce oppure brodini; rendono particolarmente come secondo piatto oppure antipasto marinato per stupire i commensali. La raffinatezza delle carni, si adatta perfettamente a pranzi o cene formali o informali. Dopo alcuni semplici consigli su come cucinare le occhiate, ecco un elenco gustoso e saporito di ricette:

– filetti occhiate al limone
– filetti occhiate allo scalogno
– occhiate marinate
– occhiate al prezzemolo
– occhiate al cartoccio alla Mediterranea
– occhiate affumicate
– occhiate al forno
– filetti occhiate alla ligure
– occhiate all’acqua pazza
– occhiate arrosto con contorno di finocchi

Tags:
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :