Come cucinare garusoli o murice

Come cucinare garusoli o murice

Come cucinare garusoli o murice

I garusoli (o murice) sono una varietà di molluschi, in particolare sono considerate ‘lumache di mare’. In passato questo mollusco marino era molto famoso e pregiato, scambiato in tutti il mondo, non sotto l’aspetto culinario, ma in quando da esso si estraeva la colorazione porpora. I garusoli sono composti da un guscio (o conchiglia) ha una struttura simile a una spirale irregolare che termina con una forma allungata. Ha la superficie rugosa e un colore giallastro tendente al bruno. Vive nei fondali marini sabbiosi fino a una profondità minima di pochi cm a una profondità massima di 100 m. Oggi sono principalmente raccolti nel mare adriatico in tutte le stagioni dell’anno, sono utilizzati prevalentemente a scopo culinario e posseggono un valore energetico di 135 Kcal ogni 100 grammi.

I garusoli (o murice) sono una varietà di lumache marine. Per questo motivo necessitano, come le lumache di terra, un lungo processo di spurgatura e lavaggio per preparerete piatti sani e salutari. Innanzitutto quando vi recherete dal vostro pescivendolo di fiducia dovreste accertarvi personalmente della freschezza dei garusoli. Ma come fare? Semplice, basterà prenderli in mano e sfiorare la parte di mollusco che fuoriesce dal guscio. Se questi si ritireranno dentro al conchiglia potete essere sicuri che state per acquistare un prodotto fresco di giornata. Ponete particolare attenzione a questo passaggio perché le lumache marine (ma non solo marine) morte possono essere molto dannose e pericolose per l’organismo umano.

Prima di procedere alla preparazione su come cucinare garusoli o murice, come accennato in precedenza, bisogna passare da un lungo processo di pulitura e disinfettarle al meglio. Innanzitutto bisognerebbe procedere lasciandole spurgare per un’ora in abbondante acqua salata. Passata quest’ora dovreste osservare la sabbia che, uscita dai garusoli, si sarà depositata sul fondo del catino dove le avete depositate. Lavatele e asciugatele accuratamente sotto l’acqua corrente e seguitate rimettendole in abbondante acqua salata per un paio d’ore prima di bollirle 30 minuti in un tegame. Così le lumachine usciranno dal loro guscio e voi potrete essere certi che saranno pulite e salutari.

Ora siete pronti su come cucinare garusoli o murice. Potete preparare un’apertuta formidabile al vostro pranzo con un buonissimo antipasto a base della lumaca marina: murice in umido cucinate con aglio, olio e prezzemolo. Un piatto che va servito rigorosamente freddo e che farà gioire il palato di qualsiasi commensale. E’ possibile creare una variante arricchita con il pomodoro o serviti accompagnati da crostini croccanti.
Potete seguire l’antipasto con i più svariati e deliziosi prima piatti, primo fra tutti il risotto con garusoli e spinaci, piatto rigorosamente servito bollente ed eventualmente accompagnato con una deliziosa spolverata di parmigiano
Come variante al risotto possiamo preparare un ottima crema bruciata all’olio di oliva e garusoli di mare: una vellutata zuppa dal gusto e profumo marino.
Le linguine al con i murici sono una terza interessante alternativa per i vostri primi piatti spolverati di pepe e abbondante prezzemolo: morbidi e gustosi si scioglieranno sotto i vostri denti.
Per un secondo piatto vi consiglierei un ottima insalata di garusoli condita con olio sale e aglio, associabile anche ad altri frutti di mare se sono di vostro gradimento.

Sono tante le deliziose ricette che potete sperimentare a casa vostra usando i garusoli, ma il modo più semplice per consumare la lumaca marina e anche il più delizioso è lessandole e gustandole estraendole con uno stuzzicadenti: non solo ne sentirete la consistenza sotto i denti nel modo migliore, ma avrete anche la possibilità di assaporare il loro vero gusto.