Come cucinare capesante

2014-10-16
Come cucinare capesante

Prima di parlare su come cucinare capesante parliamo un pò di loro. Le capesante sono denominate anche pettine di mare, capasanta, conchiglia di San Giacomo o conchiglia sacra, mentre in francese sono note come le Coquille St. Jacques.
Si suppone che il nome derivi dal fatto che venivano usate dai sacerdoti per contenere l’acqua per benedire i pellegrini in viaggio a piedi a Santiago de Compostela in Spagna, sulla famosa ed importante via di pellegrinaggio medievale, il Cammino di Santiago.
La conchiglia delle capesante sono legate all’immagine del celebre dipinto di Botticelli, la Venere, Afrodite romana, dea dell’amore e della fertilità. Infatti la splendida dea bionda Venere emerge dal mare, in piedi nuda sopra una conchiglia. La capesante si presenta come una caratteristica conchiglia contenente due valve di forma e colore diverso: una biancastra e convessa, l’altra marroncino rosso e più piatta.Viene pescata soprattutto in primavera ed estate nel Mar Adriatico, Mar Mediterraneo ed Oceano Atlantico, alle profondità di 25-150 metri, ma si può trovare surgelata in ogni periodo dell’anno. Le capesante sono frutti di mare come le cozze, i gamberetti e l’aragosta. Sono particolarmente pregiate e sono ottime da servire in qualsiasi pietanza per fare bella figura con amici e parenti. Altre informazioni sulle capesante nel sito di Chioggia pesca

Consigli su come cucinare capesante

Prima di procedere con qualsiasi ricetta le capesante vanno lavate accuratamente in acqua fredda, lasciandole ammollo in acqua salata per una decina di minuti.
Le conchiglie vanno pulite con una spazzola dura per togliere ogni residuo di sabbia e fango, poi vanno asciugate. Per aprirle basta usare un coltello con la punta, inserendola nella fessura e girando leggermente.
Staccate il mollusco dalla conchiglia, raccogliete la parte interna e scartate la parte nera, infine risciacquate il tutto.

Utilizzo delle capesante in cucina. Molto frequente è l’uso delle capesante come antipasto, gratinate o unite con verdure grigliate ed una base di panna o besciamella. Le ricette relative ad antipasti con questo ingrediente sono incredibilmente veloci da preparare e molto gustose.
E’ sufficiente condire le capesante ed aggiungere semplici spezie come prezzemolo ed aglio per avere un antipasto perfetto.
L’importante è non cuocerle troppo, altrimenti rischiano di diventare gommose. Per coloro che non possono mangiare glutine basta sostituire il pane grattugiato con farina di mais. Vanno servite calde accompagnate da un buon vino bianco tenuto in fresco come il Pinot grigio.
Possono esser utilizzate, inoltre, per condire la pasta. E’ sufficiente staccarle dalle conchiglie e farle saltare in padella pochi minuti con gli ingredienti desiderati.
Se volete stupire gli ospiti presentale in pastasfoglia con un po’ di panna o besciamella.

di seguito una serie di ricette su come cucinare capesante

  1. Tartara di capesante con pomodorini secchi
  2. Capesante gratinate
  3. Capesante gratinate alla besciamella
  4. Capesante al forno
  5. Risotto allo zafferano e capesante
  6. Tagliatelle capesante e rucola
  7. Pasta con zucchine e capesante
  8. Insalatina di porcini e capesante
  9. Bavette alle capesante e code di gambero

tante altre ricette con le capesante al seguete link

 

Videoricetta su come cucinare capesante

Tagliolini capesante e branzino, presentato dalla chef Antoni Spanio

 

Tags:
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :