Zuppa di pesce alla pisana

2012-10-02
Zuppa di pesce alla pisana

Si narra che la ricetta che sto per illustrarvi, fosse nata da un’idea dei pescatori della foce del Serchio presso Marina di Vecchiano in provincia di Pisa in cui si pescano sia pesci di mare che pesci d’acqua dolce. La zuppa di pesce alla pisana racchiude tutto il gusto e il sapore sopraffino di questi pesci che non vivono nello stesso habitat e hanno, dunque, particolarità e caratteristiche differenti.

Ingredienti

  • 600 grammi di pesci di mare come il rombo e lo scorfano tagliati a pezzi grossolani
  • 200 grammi di pesci d'acqua dolce come le anguille e le trote anch'essi tagliati a pezzi
  • 3 spicchi d'aglio
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 2 pomodori grandi
  • 1 gambo di sedano
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 6 cucchiai d'olio d'oliva
  • 1 crosta di formaggio meglio se parmigiano
  • 1 litro e mezzo d'acqua
  • 1 scorza di limone
  • pepe
  • sale
  • 4 fette di pane per guarnire il piatto.

Preparazione

Step 1

Innanzitutto si mette a bollire all'interno di una pentola, il litro e mezzo d'acqua in cui faremo cuocere i pomodori, la scorza del limone e la crosta del formaggio: a parte tritiamo la cipolla, la carota, il sedano e adagiamo il tutto all'interno della pentola e facciamo cuocere per circa 20 minuti. Ora prendiamo un tegame abbastanza capiente con i 6 cucchiai d'olio e facciamo soffriggere l'aglio senza farlo bruciare unendoci il prezzemolo e tutti i pezzi di pesce sia di mare che d'acqua dolce.

Step 2

Facciamo rosolare ben bene e indorare da tutte le parti, fatto ciò uniamo il brodo precedentemente preparato e lasciamo cuocere per circa 20 minuti aggiungendo il sale e il pepe. Non appena la cottura sarà ultimata e la polpa del pesce è visibilmente bianca, leviamo le lische e passiamo alcune parti nel mixer e frulliamo.

Step 3

Dopodiché versiamo il tutto in una zuppiera in cui risulteranno visibili i pezzi del pesce e in cui avremo adagiato delle fette di pane abbrustolito e insaporito con dell'aglio.

Abbiniamo alla pietanza un vino bianco secco come un Vermentino della Maremma Toscana, dal sapore leggero e sobrio che farà risaltare tutto il gusto del pesce.
Per accompagnare il piatto, possiamo gustare dei crostacei arrostiti e conditi con un filo d’olio a crudo.

  • Persone : 4
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :