Storione in acqua fervente con capperi e uvetta

2013-01-08
Storione in acqua fervente con capperi e uvetta
Questo piatto ha origini molto radicate, in quanto venne realizzato durante una cena con Michele Savonarola nel XV secolo, ancora oggi porta gusto ed allegria in tavola, poiché racchiude al suo interno un esplosione di sapori e varietà per il palato.

Ingredienti

  • Storione di almeno 4 kg
  • 300 gr di capperi salati
  • 250 gr di uvetta
  • 400 gr di prezzemolo tritati finemente
  • Due spicchi d’aglio
  • Cinque limoni
  • 10 lt di acqua
  • Olio extravergine di oliva
  • 150 gr di aceto di mele
  • 40 gr di timo fresco
  • Sale

Preparazione

Step 1

La cosa principale nella ricetta è il liquido aromatico, pertanto bisogna fare molta attenzione ed essere generosi con le porzioni. Fare bollire l’acqua per dieci minuti, immergervi dentro timo, metà prezzemolo, sale ed aromi. Intanto tritare i capperi, l’uvetta e il restante prezzemolo.

Step 2

Privare l’aglio della buccia, tritare la polpa dei limoni ed unire con molto olio. Pulire accuratamente lo storione ed inciderlo verticalmente in tutta la sua lunghezza (ciò è importante poiché il sugo penetrerà all’interno arricchendo il suo sapore). Avvolgere lo storione nella lattuga, legandolo con delle canne di bambù e inserite nell’acqua per almeno tre ore lasciando bollire molto lentamente.

Step 3

Intanto preparate un infuso di aceto di mele con capperi e uvetta, lasciandolo a riposo almeno per un paio di ore. Una volta pronto il pesce tagliare in tranci e servire accompagnando con l’infuso di capperi e uvetta.

Vista la complessità gustosa del piatto è necessario accompagnarlo con un vino delicato.
  • Persone : 4
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :