Patate al forno con tonno e rosmarino

patate al forno con tonno e rosmarino

Ieri dopo aver visto il film “Ma che bella sorpresa” con Claudio Bisio, ci siamo interessati al Tonno Parodi che compare nelle scene del film. Abbiamo scoperto che entro il 31 agosto è anche possibile partecipare ad un interessante concorso che regalerà al fortunato vincitore un viaggio per due persone in mete da sogno “a sorpresa”.
Anche noi abbiamo deciso di tentare la fortuna acquistando il tonno e rendendolo ingrediente principale di una ricetta!
Ecco il risultato e buon appetito!

Ingredienti

Preparazione

Step 1

Prima di tutto pelate le patate, tagliatele a cubetti non troppo piccoli e date loro un bollo veloce in acqua bollente e ben salata per circa 8 - 10 minuti, quindi scolatele e lasciatele raffreddare bene. Intanto che le patate rinfrescano, passate alla preparazione del tonno che verrà amalgamato al rosmarino, ai pomodorini tagliati a pezzetti, all'olio, sale e pepe.

Step 2

Vi basterà quindi unire tutti gli ingredienti e mescolarli tra loro molto bene così da avere una sorta di pasticcio compatto e speziato. Per chi vuole qualche variante può aggiungere un uovo, oppure delle semplici olive verdi snocciolate. La fantasia in cucina, si sa, non pone limiti.

Step 3

Appena le patate saranno abbastanza fredde, foderate una teglia con la carta da forno e distribuiteci sopra una parte delle patate facendole combaciare bene tra loro così da non lasciare spazi e buchi. Adesso, sopra le patate spolverate un pizzico di sale e rosmarino e versate il composto di tonno che avete precedentemente preparato. Sistemate a questo punto il resto delle patate così da ricoprire l'impasto di tonno.

Step 4

Anche su queste patate spolverizzate un pizzico di sale e rosmarino per poi infornare la teglia a 200° per circa 30 minuti.

Se avete ospiti, o anche solo per la vostra famiglia, potreste associare a questo piatto un secondo leggero sempre a base di pesce come, ad esempio, delle sfiziose alici fritte o del salmone marinato.
Da bere? Ovvio che un buon vino bianco accompagna bene il pesce per cui consiglierei un buon calice di vino dal profumo salmastro che possa ricordare un po’ i sapori agrumati come, ad esempio, quello prodotto dal vitigno aromatico del Vermentino.