Maltagliati alle vongole e ceci

2012-06-18
Maltagliati con le vongole e ceci
Valutazione media utenti

(3.8 / 5)

3.8 5 4
Vota questa ricetta

4 persone hanno già votato

Condividi

Ingredienti

  • 300 gr di farina, di cui 200 gr di tipo 00 e 100 grp di semola
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di olio extravergine
  • Sale
  • 500 gr di vongole
  • 200 gr di ceci lessati
  • 1 limone
  • Prezzemolo
  • 5 pomodorini
  • 3 cucchiai d’olio extravergine
  • 1 spicchio d’aglio
  • Pepe

Preparazione

Fase 1

Per fare la pasta, disporre la farina come una montagna, creare un buco centrale con la mano e aggiungere l’uovo al suo interno, un pizzico di sale e l’olio. Iniziate a lavorare con le mani la pasta, affinché non diventi un impasto omogeneo e morbido.

Fase 2

A tal punto, aggiungere un po’ d’acqua tiepida, continuare ad impastare ed aggiungerne un altro po’. Attenzione che l’acqua non sia calda né fredda perché questo causerebbe la perdita dell’impasto. Finito di lavorare l’impasto lasciarlo riposare, senza muoverlo, coprendolo con un panno umido per 15 minuti circa.

Fase 3

Poi, stendere con un matterello (possibilmente di legno, affinché la pasta acquisisca una consistenza più “grezza” legandosi meglio al condimento) e lasciare riposare altri 10 minuti. Trascorsi, tagliate la pasta in pezzi non eccessivamente grandi, con un coltello o meglio ancora una rotella per la pasta.

Fase 4

In una padella capiente disporre i cucchiai di olio extravergine, l’aglio schiacciato e le vongole. Mettere sul fuoco vivace e attendere che le vongole si aprano. Ci vorranno pochi minuti l’importante è tenere coperto con coperchio.

Fase 5

Una volta aperti i molluschi unire i ceci, i pomodori tagliati, la scorza grattugiata del limone (facendo attenzione a non inserire la parte bianca) e prezzemolo tritato finemente.

Fase 6

Far cuocere per qualche altro minuto e spegnere. Cuocere i maltagliati e toglierli dal fuoco ancora al dente. Scolarli e immergerli nella padella, facendoli saltare su fuoco piuttosto vivace per un paio di minuti. Disporre in un piatto e guarnire con abbondante pepe nero.

Essendo il piatto piuttosto corposo è consigliabile di accompagnarlo con un secondo piatto leggero, sempre di pesce. Per la scelta del vino, senza dubbio va presentato con un vino bianco, dal gusto intenso servito molto freddo.