Granseola alla veneta

Come cucinare la granseola

Ingredienti

  • 4 granseole di media grandezza
  • 1 limone
  • 30 g di burro, o un cucchiaio e mezzo di olio extravergine d'oliva
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • prezzemolo fresco qb
  • 100 ml di vino bianco secco
  • pepe in grani qb
  • sale qb
  • timo
  • alloro

Preparazione

Step 1

Tagliare finemente la cipolla e farla stufare in una casseruole con il burro (o l'olio), dopo qualche minuto aggiungere il vino bianco, timo, alloro, sale e pepe, e lasciare bollire. Lavare con attenzione le granseole, e lessarle per 20/25 minuti nel brodo così creato. Lasciarle raffreddare ed estrarre il corallo e la polpa. Condire la polpa con olio, sale, pepe e succo di limone.

Step 2

Quindi riempire i gusci delle granseole decorando con il corallo, e aggiungendo fette di limone e prezzemolo per decorare. A piacere, è possibile aggiungere un cucchiaio di maionese nel piatto da portata. L'antipasto di granseola in questa ricetta tipicamente veneta è l'ideale per un buffet a base di pesce, soprattutto in estate, vista la sua leggerezza e freschezza.

Step 3

Quindi può essere il piatto d'apertura ideale per precedere, ad esempio, dei fagottini al salmone, delle alici marinate con la cipolla o delle ostriche gratinate.

Con questo tipo di menu può essere abbinato un vino bianco, fermo, preferibilmente di derivazione veneta, come ad esempio un Valdobbiadene, un Soave Classico, o un Breganze Bianco Superiore. In questo caso il vino va servito fresco.