Filetto di branzino al finocchio

Filetto di branzino al finocchio

Il filetto di branzino al finocchio è un secondo piatto a base di pesce davvero delicato e molto aromatizzato. E’ un ottimo piatto per mantenersi leggeri ma allo stesso tempo non rinunciare al gusto.

Ingredienti

Preparazione

Step 1

Lavare i branzini eliminando le squame con un coltellino e tagliare con una forbice le pinne laterali. Sciacquarli sotto acqua corrente e tagliarli lungo il ventre per rimuovere le interiora. Una volta eviscerati togliere le branchie e praticare un taglio lungo il dorso del pesce. Rimuovere il primo filetto aiutandosi con un coltellino affilato, girare il pesce e rimuovere l'altro lato con la stessa operazione.

Step 2

Ottenuti i filetti si possono sciacquare sotto acqua corrente e messi da parte. A questo punto lavare bene i pomodorini, scolarli ed infine asciugarli con cura. Pulire i finocchi togliendo la parte esterna che risulta più dura e i gambi superiori. Tagliare, dunque, i finocchi a fettine sottili e sciacquarli bene. Lavare i capperi in modo che perdano tutto il sale e asciugarli con un tovagliolo. In una pentola unire dell'olio extravergine e farlo scaldare per qualche minuto. Aggiungere le fettine di finocchio facendole dorare bene da tutti e due i lati.

Step 3

Adesso si possono versare nella padella quattro filetti di branzino unendo anche un pizzico di sale e di pepe. Far cuocere per circa 5 minuti e poi girare il pesce. Aggiungere un paio di cucchiai di succo di limone, i pomodorini tagliati a pezzetti e i capperi.

Step 4

Coprire e far cuocere per altri 5 minuti. Aggiungere la menta fresca e se necessario un altro pizzico di sale. Appena il pesce sarà pronto servire ben caldo.

Il filetto di branzino al finocchio può essere gustato con un vino bianco come il Verdicchio dei Castelli di Jesi, dal retrogusto leggermente amarognolo.

Questo piatto può essere anticipato da un risotto con crema di scampi.