Come cucinare razza

Come cucinare razza

Come cucinare razza

Pesce tra i più comuni nei nostri mari, la razza si fa apprezzare soprattutto per il suo gusto, decisamente delicato, ma anche per i nutrienti che è in grado di apportare. Senza contare il suo costo decisamente contenuto, che la rende adatta a tutte le tasche.
La razza è un pesce di dimensioni medie, molto diffuso nel mar Mediterraneo, che può essere cucinato in diversi modi. In genere, di questo pesce si consumano più frequentemente alcune parti, come le pinne pettorali (che vengono definite anche ali), che solitamente vengono rese ancora più tenere attraverso un processo di frollatura in freezer. C’è da dire che questo pesce presenta un apporto calorico abbastanza ridotto (76 calorie ogni 100 grammi), e rappresenta un’ottima fonte di sostanze nutritive molto importanti per il nostro organismo, come ad esempio Omega 3, vitamine e minerali.

Uno dei modi più frequenti su come cucinare razza è senz’altro al forno: tra le ricette più sfiziose che possono essere preparate, ci sono senz’altro la razza con patate ed erbe aromatiche, ma anche la razza in salsa piccante, gratinata o al burro nero. Se cucinate al forno, inoltre, le ali di razza possono essere accompagnante anche da un contorno di funghi e patate.
Un’altro modo di cucinare questo pesce è friggerlo in padella: in questo caso, prima di essere fritte, le ali dovranno essere infarinate e, una volta cotte, possono essere servite con una spruzzata di limone e del pepe. Anche i filetti di razza possono essere fritti in padella, magari dopo essere stati immersi in una pastella preparata con acqua e farina.
La razza si presta bene anche ad una preparazione al cartoccio e, in questo caso, essa può essere servita semplice o, secondo una variante più gustosa, accompagnata da aneto e salsa di agrumi. Uno degli impieghi culinari maggiormente adatto a questo pesce, però, è senz’altro la zuppa, preparazione in cui la razza viene cucinata con carote, patate e cipolla, ma con le sue carni può essere anche preparato un brodo molto saporito, che potrà andare ad accompagnare una minestra di broccoli. Infine, per chi vuole stare attento alla linea, vi sono diverse proposte per dare vita a delle pietanze più leggere: infatti, se lessata, la razza può essere impiegata per un’insalata, magari arricchita dalla presenza di mandorle e noci, oppure può essere insaporita con dell’aceto balsamico e accompagnata da patate lesse. Da provare anche la razza ai capperi, oppure la razza con i peperoni o con la senape.