Come cucinare pesce per neonati

2014-12-21
Come cucinare pesce per neonati

Come cucinare pesce per neonati

L’alimentazione dei neonati è molto importante e diversa da quella degli adulti, su come cucinare pesce per neonati nella preparazioni dei cibi bisogna tenere ben presenteche non dovranno essere impiegate preparazioni elaborate e ricche di condimenti, il concetto di semplicità e genuinità è quanto più si avvicina a quella che può essere ritenuta un’alimentazione sana e corretta per i nuovi nati.

Il pesce è un alimento ricco di vitamine e grassi “buoni”, la sua somministrazione ad un neonato è sicuramente da consigliare e nella preparazione una volta rispettati alcuni semplici principi di base non incontreremo nessuna difficoltà nel preparare un piatto buono e semplice e ricco di nutritivi.
Nella preparazioni di alimenti per i neonati bisogna tenere ben presente che sono assolutamente da evitare i fritti e i condimenti sia troppo speziati sia troppo ricchi di sale.

Il miglior modo di preparare del buon pesce per un bambino appena nato è quello di cucinarlo a vapore, i nutrienti rimaranno pressochè intatti e sia il gusto che la facilità di somministrazione ci aiuteranno nel proporre ai nostri bambini un piatto che non sempre può risultare gradito.
Uno dei pesci migliori da preparare per un bimbo appena nato è sicuramente la sogliola, il sapore di questo pesce non è troppo marcato, l’assenza quasi totale di spine è inoltre rassicurante sotto molti fronti, non dovremmo stare quindi particolarmente attenti o in apprensione durante la somministrazione per aver “dimenticato” una lisca di troppo.

Mettiamo a bollire in una pentola abbondante acqua e nel frattempo dedichiamoci alla pulizia e alla preparazione del nostro pesce.
Dopo esserci lavati le mani, aver pulito e predisposto il nostro piano di lavoro, sciacquiamo sotto abbondante acqua fredda il nostro pesce. Se siamo in grado e possediamo un coltello veramente ben affilato possiamo procedere alla spellatura del pesce. Essendo la spellatura del pesce una manovra tecnica di non facile realizzazione potremmo effettuare questa ulteriore pulizia del pesce anche a cottura avvenuta.

Il nostro consiglio è quello di effettuare la spellatura del pesce a cottura ultimata quando il pesce è ancora caldo e la pelle del pesce si potrà “grattare” via senza troppa difficoltà.
Quando l’acqua nella pentola sarà arrivata a ebollizione adagiamo il nostro pesce su un piatto fondo, copriamo il tutto con un altro piatto e poniamo il tutto sulla pentola. Nell’arco di pochi minuti vedremo il pesce diventare completamente bianco e i piatti riempirsi di vapore prodotto dalla cottura.

Cinque minuti sono sufficienti per cuocere una sogliola di medie dimensioni, una volta spento il fuoco e adagiato il piatto sul nostro piano di cottura, apriamo con cautela e cominciamo a spellare il pesce aiutandoci con un coltello.
Il pesce non ha bisogno di essere salato ma al contempo aggiungiamo un filo di olio a crudo per condire e rendere maggiormente appetibile la pietanza.

Come cucinare pesce per neonati può non essere semplici perchè non sempre lo gradiscono, con un pò di fantasia possiamo proporre ai nostri bambini dei piccoli bocconcini di pesce o aggiungerlo direttamente dentro le minestrine tritandolo.
Il miglior modo di far piacere il pesce a un neonato nel caso non lo gradisse è mascherarlo dentro altri alimenti, non parliamo di ingannare il bambino con la somministrazione forzata di un alimento.

Se ci accorgiamo che il bambino gradisce un cibo anzichè un altro il miglior modo di fargli apprezzare un alimento importante come il pesce è mescolarlo da prima in piccole dosi, dissimuleremo quindi il sapore del pesce con uno di quelli a lui graditi. Una volta che il bambino avrà preso confidenza con questo nuovo aspetto della sua alimentazione potremmo sempre aumentare la dose nel piatto riuscendo piano piano a fargli apprezzare un alimento sano e fondamentale come il pesce. Garantendogli così un’alimentazione sana e bilanciata.

Tags:
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :