Come cucinare pesce per dieta

Come cucinare pesce per dieta

Come cucinare pesce per dieta

Molte persone pensano che solo il pesce fresco sia di ottima qualità. In realtà, soprattutto se non viviamo in zone di mare, può risultare una scelta migliore optare per il prodotto surgelato. In commercio si possono trovare una infinita varietà di pesci freschi e surgelati, che si prestano alla realizzazione di molte ricette sane e gustose.

Per realizzare piatti di pesce dietetici occorre ovviamente evitare di preparare fritture: anche se risultano gustosissime non possono proprio essere considerati piatti light. Da evitare anche pesci notoriamente grassi, come salmone, tonno, sardine e sgombri. Sono infatti conosciuti come ottimi apportatori di Omega3, ma il loro contenuto di lipidi equivale e talvolta supera quello di una bistecca di filetto.

Si possono preparare piatti sani e gustosi utilizzando pesci meno pregiati, ma molto appetitosi e salutari. Il merluzzo, la sogliola e il nasello, ad esempio, si prestano bene a cotture sane in forno o in padella, mentre la più pregiata orata può essere cucinata in crosta di sale al forno senza aggiunta di condimenti.
Le ricette che si possono realizzare con questo pesce “povero” sono davvero tantissime: in estate si può preparare un piatto fresco a base di merluzzo lessato e condito a piacere con olio e limone, mentre una ricetta adatta a tutte le stagioni prevede il nasello condito in salsa verde.
Sempre gradita la grigliata di pesce: se disponete di un barbecue all’aperto è l’ideale. Il pesce cotto alla brace mantiene inalterato gusto e proteine. Intramontabile e sempre graditissima la sogliola al piatto.
Per dare alle ricette di pesce maggior gusto potrete utilizzare una varietà di aromi e spezie in grado di rendere i vostri piatti unici, come ad esempio il peperoncino, l’aglio e molte altre ancora. Per rendere la vostra ricetta ancora più sana non dimenticate di aggiungere olio e limone strizzato solo al termine della cottura. Il limone svolge una triplice azione: dona più gusto ai piatti di pesce, funziona come disinfettante per le pareti intestinali e facilita la digestione che, con i piatti a base di pesce, è comunque sempre veloce e leggera. Per cucinare i vostri piatti dietetici, indipendentemente dalla scelta del tipo di pesce da servire in tavola, occorre evitare panna in cottura e, se la ricetta la richiede, sostituirla con del latte scremato. Ovviamente rimane vietato l’uso del burro in cucina, sia durante che a fine cottura. Sono quesi i segreti su come cucinare pesce per dieta, ottimi piatti di pesce veramente light, che permettono di portare in tavola tutto il sapore del mare senza creare problemi oppure appesantire la linea.