Come cucinare il salmone

salmone alla piastra

I salmoni sono molto apprezzati dal punto di vista gastronimico, dato che si caratterizzano per una carne decisamente prelibata. Diffusi sia nell’Oceano Atlantico che nell’Oceano Pacifico, ne esiste anche una specie che è possibile trovare solo in acque dolci.

In cucina sono tantissimi i modi di servire questo prelibato pesce, sia come primo che come secondo. Un primo modo molto interessante per valorizzare le carni del salmone è quello di realizzare un ottimo risotto, che risulterà estremamente gustoso e profumato. Un modo molto simpatico per presentarlo è quello di utilizzarlo come stoviglia per realizzare così il salmone al forno. Il trancio, in genere dalla forma più o meno circolare, una volta pulito ed eliminate le spine, servirà da letto su cui andremo ad adagiare delle fettine sottilissime di patate. Il salmone si presta inoltre ad essere preparato anche semplicemente alla griglia, magari accompagnandolo con una salsa a base di verdure e con un contorno vegetale composto solo da verdure di stagione. Il salmone può essere anche semplicemente scottato in padella, purché sia fresco e andrà servito accompagnato da un trito di prezzemolo, sale, olio e pepe.

Per chi invece ama i sapori particolari, il consiglio è di prepararlo con una salsa a base di arancio. In questa semplice ricetta il tonno andrà cotto in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine di oliva. Una volta che i tranci saranno semplicemente scottati su entrambi i lati, andranno aggiunti un pò di succo di limone, il succo di un paio di arance e dei cipollotti affettati. Si creerà in questo modo una salsina a cui andremo ad aggiungere anche lo zeste, ovvero la parte più esterna della buccia, che contiene cioè gli oli essenziali, di limone ed arancio. Una volta aggiustato di sale e pepe, basterà lasciar cuocere il salmone a fuoco lento, fino a quando tutti gli ingredienti non formeranno una sorta di crema estremamente gustosa e profumata. Un valido trucco, per aggiungere una nota leggermente dolce e che darà al piatto un’esplosione di sapore e di gusto, è quello di aggiungere un cucchiaino di miele. Per rendere questo piatto unico, è possibile aggiungere dei carboidrati servendolo con una porzione di riso pilaf. Il riso basmati, semplicemente cotto con un dito di acqua all’interno di una pentola ermeticamente chiusa, potrà essere servito assieme al salmone e ricoperto della gustosa salsa che abbiamo preparato con il pesce. L’impatto visivo sarà ottimo ed il gusto ancora migliore.