Cieche alla livornese

Cieche alla livornese - Cée - Secondi di pesce della Toscana

In dialetto toscano “cèe”, le cieche alla livornese sono un secondo piatto di pesce profumato e dal sapore intenso. Questi piccoli pesci che possono essere mangiati interi senza essere spinati sono una vera delizia!

Ingredienti

  • 500 g di cieche
  • 100 g di passata di pomodoro
  • olio extra vergine di oliva
  • sale q.b.
  • 2 foglie di salvia
  • 1 spicchio di aglio
  • pepe nero q.b.

Preparazione

Step 1

Iniziate la preparazione di questo piatto lavando con cura le cieche sotto l'acqua corrente e poi facendolo scolare bene in uno scolapasta. Quindi usate un tegame di coccio proprio come vuole la ricette originale livornese e ponete al suo interno olio, aglio e salvia: accendete il fuoco e lasciate soffriggere il tutto in modo che l'olio acquisti sapore ma senza bruciare l'aglio.

Step 2

Ora togliete l'aglio e versate nel tegame le cieche, quindi coprite con un coperchio e fate cuocere il pesce a fuoco lento per circa 15 minuti. Poi, aggiustate sale se necessario, aggiunte la passata di pomodoro ed in pepe nero e continuate la cottura, sempre con il coperchio, per altri 10 minuti.

Step 3

Servite il piatto tiepido accompagnandolo con dei crostini di pane casereccio.

Abbinamenti:
Le cieche alla livornese possono essere accompagnate da un contorno di verdure a base di patate oppure da un’insalata con lattuga, rucola e songino. Da bere insieme a questo piatto è consigliato uno dei numerosi vini del territorio toscano come il Pomino Bianco: si tratta di un vino bianco prodotto in provincia di Firenze e caratterizzato da un sapore delicato e leggermente amarognolo.