Cefali al vapore

Cefali al vapore - Secondi di pesce del Venet
Il Cefalo chiamato anche Muggine, è un tipo di pesce che non è molto amato, forse perché è molto comune o forse perché si adatta a vivere su qualsiasi fondale e ciò varia il sapore della sua carne.
Indipendentemente da tutto, se è freschissimo, è ottimo da consumare al vapore.

Ingredienti

  • 4 cefali freschi di 200 grammi ciascuno
  • sale fino
  • sale grosso
  • pepe bianco macinato
  • pepe rosa in grani q.b.
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • olio evo
  • 4 cucchiai di prezzemolo tritato fine
  • 4 spicchi d’aglio
  • carote
  • 3 limoni biologici

Preparazione

Step 1

Lavare bene i cefali sotto l’acqua corrente, eliminando le interiora e quella piccola macchia di sangue che si trova attaccata alla spina dorsale. Metterli a gocciolare in un colapasta con un pezzo di carta da cucina inserita dove prima stavano le interiora, in modo che sia perfettamente asciutto.

Step 2

Intanto sbucciate e tritata grossolanamente, l’aglio, in una ciotola di vetro, mischiatelo con 2 cucchiai di prezzemolo, un cucchiaino di sale fino, mezzo cucchiaino di pepe bianco, 20 grani di pepe rosa e amalgamate tutto con il succo di un limone spremuto. Con questo impasto farcite i cefali cercando di farne penetrare un po’ anche in gola. A questo punto sono pronti per la cottura.

Step 3

Sia che usiate la vaporiera o il metodo tradizionale con tegame e cestello, mettete al fondo dell’attrezzo una quantità d’acqua che non arrivi a toccare il pesce, aggiungete un cucchiaio di sale grosso, che serve a dare la giusta quantità di salinità alla carne e accendete.

Step 4

Mediamente il tempo di cottura si aggira intorno ai 40 minuti, dipende se usate la vaporiera o il tegame. Mentre il pesce cuoce in un'altra ciotola amalgamate il prezzemolo tritato rimasto con il succo dell’altro limone, la salsa di soia e 4 cucchiai di olio.

Step 5

A fine cottura disponete i cefali sui piatti e irrorateli con la salsa preparate. Per abbellire il piatto potete aggiungere fette di limone tagliate sottili e carote julienne.

Il cefalo così preparato è un ottimo e gustoso secondo da consumare dopo un piatto di spaghetti alle vongole.
Si consiglia un vino bianco a bassa gradazione leggermente frizzante per spezzare l’aroma del pepe.