Acciughe al forno

2012-06-07
Acciughe al forno - Secondi di pesce della toscana
Valutazione media utenti

(4.4 / 5)

4.4 5 7
Vota questa ricetta

7 persone hanno già votato

Condividi

Ingredienti

  • 600 gr di acciughe fresche
  • 2 spicchi di aglio
  • Olio Extravergine d'Oliva 3-4 cucchiai
  • Succo di 1 limone
  • Prezzemolo tritato 1 manciata
  • Pangrattato 50 gr
  • Origano
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

Fase 1

Per prima cosa, lavare le alici. Con un coltello ben affilato tagliare la testa e aprirle lungo la parte inferiore del corpo, facendo attenzione a non tagliarsi. Quindi eviscerarle e togliere la lisca centrale.

Fase 2

A parte fare un trito finissimo con aglio e prezzemolo, aggiungendo un pizzico di origano nella quantità che gradite (con le erbe aromatiche e con le spezie è sempre una questione di gusto personale). Aggiungete al trito i 50 gr di pangrattato, una presa di sale e un'abbondante macinata di pepe.

Fase 3

Prendete una teglia di ceramica o antiaderente e ungetela con metà dell'olio. Cospargete sul fondo della teglia un paio di cucchiaiate del trito misto, e poi disponete le acciughe aperte, con la pancia rivolta in su. Cospargete poi le alici con quel che resta del trito e fate un secondo strato, stavolta a pancia in giù, coprendo lo strato precedente di pesci.

Fase 4

Da parte battete il succo di limone con l'olio che vi era avanzato e versate l'emulsione sulle acciughe. Mettete la teglia in forno preriscaldato a 200° gradi e lasciate cuocere per circa 25 minuti. Quando le acciughe saranno ben dorate, spegnete il forno e servite ancora caldo.

Fase 5

Questo piatto molto aromatico e gustoso si accompagna bene con un contorno di patate, anche cotte al vapore e condite con una noce di burro o un filo d'olio, oppure può andar bene come secondo leggero, dopo un primo piatto più importante, come un risotto alla pescatora.

Per accompagnare questa portata serve un vino bianco secco di media struttura, dalla giusta freschezza e dalle note aromatiche leggere, servito a una temperatura di circa 10°. Una Falanghina DOC sarebbe perfetta.